venerdì 10 aprile 2009

COSCIENTE DI ESSERE FORTUNATA

Non so se si possa chiamare fortuna, o destino, non lo so...ma stamattina mentre giocavamo con Fabio nel lettone non ho potuto fare a meno di pensare a quanto mi riempiano il cuore e la vita, e a quanto sia fortunata perchè stanno bene e siamo tutti e tre insieme e automaticamente il pensiero è andato a coloro che il cuore e la vita ora se li ritrovano devastati dal dolore della perdita. E così da un momento all'altro: vai tranquillamente a dormire come ogni sera e all'improvviso vieni spazzato via fisicamente o emotivamente perchè ti vengono strappati gli affetti più cari. Non ci sono parole per descrivere questo dolore senza nessun senso.
Prima su Canale 5 ho visto un'immagine che mi ha straziata più di tutte (e già tutto il resto esprimeva tanta sofferenza anche se portata con tanta compostezza da questa gente forte e riservata): una piccola bara bianca appoggiata sopra ad un'altra bara di un adulto, forse della mamma o del papà, ecco, io,non credo che ce la farei ad essere forte come loro,
arrivo da quelle zone anch'io, ma mi sa che non basta questo ad essere forti e più guardo quegli occhi che hanno visto e vedono il terrore e la sofferenza e più vedo il loro coraggio e li ammiro per la forza con cui riescono ancora ad andare avanti...
Prego per quegli angeli........

1 commento:

apaolal ha detto...

nei momenti piu' duri della vita, vedrai che troverai anche tu la forza.
dobbiamo essere davvero felici anche del poco che abbiamo.. perche' c'e' chi ha perso tutto.
un bacio
annapaola