giovedì 27 ottobre 2011

ciao Marco

Sono giorni che voglio scrivere questo post, ne ho bisogno per salutarlo, e oggi sto cercando di mettere in ordine le idee per riuscire a dire ciao.
Ho sempre amato le moto, ci sono nata con 'sta passione, l'avevo ereditata da papà, e anche se non sono un granchè come motociclista (patente e moto sono arrivate "da grande", quando inizi a farti troppi problemi e ti assalgono troppe paure) le due ruote mi attirano sempre. E sulle due ruote sono arrivate la simpatia e l'umanità di un personaggio come il Sic, che il cuore me lo ha rubato in un attimo.
Poi è arrivata domenica 23 ottobre 2011 e la sciabolata di quella notizia sentita al radiogiornale in macchina e poi le immagini in tv una volta arrivati da mia zia...
Capire che davvero quel sorriso è stato spento e iniziare a vedere i volti del papà Paolo e della dolce Kate increduli ed attoniti. E da madre resti lì muta e senza parole perchè pensi che lì davanti a quelle immagini c'è un'altra mamma, una mamma che 24 anni fa quel sorriso lo ha guardato per la prima volta sul viso di suo figlio, lo stesso figlio che ha amato e nutrito e sostenuto e incoraggiato facendone una persona meravigliosa, perchè Marco era questo: una persona meravigliosa che sapeva mettersi in gioco in pista e fuori. Perchè il vero campione deve essere grande anche nella vita e lui lo era.
Quindi posso più solo dire GRAZIE MARCO e grazie ai suoi cari, delle persone meravigliose che hanno contribuito a fare di LUI la gran persona che a tutti d'ora in poi mancherà. Grazie Paolo, grazie Rossella, grazie Martina, grazie Kate, grazie a tutti coloro che lo hanno conosciuto nella realtà di tutti i giorni, tutti coloro di cui lui aveva ed ha un pezzetto nel cuore, perchè un cuore così grande continuerà a vivere in tutti noi.
CIAO MARCO

1 commento:

pat ha detto...

mia figlia ha pianto due giorni ed anch'io ho sofferto molto guardando il suo funerale. Povero ragazzo
ciao Pat